Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Curiosità Dal Mondo

Scia luminosa nei cieli della Campania: ufo, meteorite, o stazione spaziale cinese?

Scia luminosa in Campania

 

Sono stati numerosissimi gli avvistamenti di una scia luminosa nei cieli della Campania nelle ultime due notti. In men che non si dica hanno cominciato a circolare sui social diversi video che riprendono un oggetto misterioso nel cielo. In molti si sono chiesti se non fosse un ufo o un meteorite. Tuttavia, la spiegazione più accreditata è quella della stazione spaziale cinese Tiangong 1, che si appresta a precipitare sulla terra.

Tiangong1: l’imminente caduta

Come sappiamo, la stazione spaziale cinese è rimasta in orbita intorno alla terra per due anni, dopo un’improvvisa interruzione dei contatti. Nelle ultime settimane però la Protezione civile italiana ha diramato la circolare per l’imminente caduta, che sembra dovrà avvenire nei prossimi giorni, forse proprio in Italia. Ancora non si conoscono con precisione il luogo e il giorno dello schianto, anche se si prevede che accadrà tra il 28 Marzo e il 4 Aprile. Nel frattempo, però, sono stati in molti a segnalarne l’avvistamento sui cieli italiani.

Gli avvistamenti

I primi avvistamenti sono avvenuti intorno alle 3 di notte in Toscana, poi a Napoli e infine nel Cilento, nella notte tra sabato e domenica. Tutte le testimonianze raccontando di una scia luminosa durata circa trenta secondi, e scomparsa dunque in meno di un minuto, simile ad una meteora.

 

La stessa notte, altre segnalazioni sono arrivate da alcuni paesi in provincia di Napoli, tra cui Capri, Acerra e Sant’Antimo. Ovviamente, non si ha la certezza che l’oggetto misterioso corrisponda alla stazione spaziale cinese. La comparsa resta dunque per ora un mistero.

Altre spiegazioni

Un’altra spiegazione, come riporta l’astrofilo Marco Langbroek sul suo blog personale, è che la scia luminosa fosse provocata dal rientro di un altro vettore, Soyuz-FG, che il 21 Marzo ha portato diversi astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale. Proprio un pezzo di questo congegno sarebbe quindi rientrato con successo la notte del 24 Marzo.

Articoli Correlati

Bomba d’acqua sulla Campania. Strade allagate? Nessun problema: si scende in canoa [VIDEO]

Antonio Pannella

“Se Lui tornasse cosa gli chiederesti”

Antonio Pannella

Rubulad: La festa underground che rese Brooklyn famosa

Gina Uliveto

Lascia un commento

*Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.