Attualità

Premio internazionale per avvocato Melone: “Lo dedico ai miei assistiti”

L’avvocato Angelo Melone, unico partenopeo tra i 15 finalisti al premio internazionale “Le Fonti Awards” ritira il premio quale boutique legale di eccellenza dell’anno, nel settore della “Malasanità e Diritto Sanitario.

Classificatosi a marzo tra i 100 Professionisti dell’anno secondo l’importante rivista Forbes risultandone il più giovane, recentemente nominato Console della Repubblica Democratica del Congo in Italia. Il primo luglio, nella prestigiosa cornice del Museo Diocesano di Milano, l’avvocato partenopeo è risultato tra i vincitori nella sua branca di specializzazione, quella del Diritto Sanitario.

Sono particolarmente emozionato per questo importante riconoscimento che mi gratifica e mi onora. Questo traguardo è il frutto di tanti anni di duro lavoro, sostenuto da una grande passione, determinazione e perseveranza nel perseguire gli obbiettivi programmati e soddisfare pienamente le aspettative dei tanti assistiti che continuano a riporre in me la loro fiducia. Dedico il premio “Le Fonti Awards” ai miei assistiti vittime di malasanità. Queste le parole dell’avvocato.

Lo studio legale, che ha sede principale a Napoli nell’elegante Piazza Giovanni Bovio, opera con approccio prudenziale associando sensibilità umana e serietà professionale, tende a precisare il legale. Infatti preliminarmente ogni pratica viene valutata da una commissione medica che valuta ciascun caso, selezionando accuratamente solo quelli meritevoli di assistenza legale. Questo per tutelare i tanti medici che sono spesso, bersaglio di richieste danni pretestuose ed infondate.

Il premio è stato conferito a seguito di un accurato esame da parte di un Comitato Scientifico, composto da esperti nel settore legale e accademico. Tra i criteri di valutazione adottati vi sono i risultati professionali, la leadership di settore, l’alta qualità del servizio, l’aggiornamento professionale e l’internazionalizzazione dello studio. Tutte queste condizioni sono state considerate soddisfatte dallo studio legale che, oltre ad operare in Italia, è il primo ad essere presente in Africa ed avere sedi di rappresentanza a Dakar (Senegal), Accra (Ghana), Kinshasa (Rep. Democratica del Congo), Ouagadougou (Burkina Faso), Lomè (Togo).

Related posts

Acerra. Torna lo Sportello Segnalazioni del M5S: “La città è anche tua. Aiutaci a migliorarla”

Antonio Pannella

Casalnuovo. Razzini scrive al sindaco:”Salvaguardare la popolazione dal traffico aereo. Causa di gravi malattie”

Antonio Pannella

Acerra. Ragazza investita: le condizioni

Antonio Pannella

Lascia commento