Cultura Eventi

La Cappella Sansevero nella Lingua dei Segni Italiana. Le prossime visite

Dopo il grande successo riscosso lo scorso anno dall’evento Sansevero in LIS, tornano le visite guidate gratuite per persone con disabilità uditiva presso la Cappella Sansevero di Napoli. L’iniziativa è stata promossa dall’Ente Nazionale Sordi (ENS) Sezione Provinciale di Napoli ed è a cura del Museo.

La Cappella Sansevero

Nel cuore di Napoli sorge la Cappella Sansevero, un gioiello del patrimonio artistico internazionale. Il suo genio creatore fu Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero. Il progetto iconografico della cappella fu ideato con l’intento di celebrare la grande casata Sansevero. Il complesso monumentale presenta un’unica navata; le due pareti laterali accolgono monumenti sepolcrali intitolati agli avi illustri della famiglia di Sangro. Tra i mausolei vi sono statue di donne che rappresentano diverse Virtù. L’area centrale ospita la celebre scultura di Giuseppe Sanmartino, il Cristo velato. Il corpo senza vita è avvolto da un sottile velo che nulla nasconde allo sguardo umano, evocando, nella mente del visitatore, la passione di Cristo. Presso la Cavea sotterranea vi sono le Macchine anatomiche: due scheletri, di un uomo e di una donna, con il sistema arterovenoso quasi del tutto integro.

Cappella Sansevero. Veduta dall'alto
Cappella Sansevero. Veduta dall’alto

Sansevero in Lis

Il progetto Sansevero in LIS, partito nel 2018, ha voluto avvicinare i visitatori non udenti al complesso monumentale, mediante una modalità di fruizione diretta, ovvero senza l’intervento di un interprete. Il Museo ha finanziato la formazione, sul patrimonio storico, artistico e culturale della Cappella Sansevero, di un gruppo di associati ENS. Grazie ad un ciclo di lezioni tenuto dalla professoressa Francesca Amirante ed un interprete LIS, il gruppo è oggi capace di offrire un servizio di visite guidate di alto livello a tutti coloro che presentano tale disabilità. “È la prima volta” – ha dichiarato Francesca Amirante – “che partecipo ad un progetto come questo, in cui l’esigenza non è trasferire contenuti, ma mettere in condizione chi dovrà fare le visite di poter ripensare nel proprio linguaggio, fatto non di lettere, ma di un complesso, ricchissimo e straordinario sistema di segni, per comunicare il mondo multiforme del principe di Sansevero”.

Prossimi appuntamenti

Il prossimo appuntamento in programma è previsto per venerdì 24 Maggio, seguiranno altre date: sabato 8 Giugno e venerdì 19 Luglio. Le visite offerte dalla Cappella Sansevero, gratuite per i visitatori non udenti, hanno una durata di circa 40 minuti, per gruppi di massimo  20 persone. Per la partecipazione è obbligatoria una prenotazione, che dovrà avvenire attraverso i canali dell’Ente Nazionale Sordi.

Related posts

“Pizza sotto il Vesuvio”: un vero successo. Si lavora per il bis

Antonio Pannella

Capodimonte: torna all’antico splendore la Fontana del Belvedere

Ilaria Luisa Castaldo

Al Madre in mostra “L’amica geniale”: i 100 scatti di Eduardo Castaldo

Ilaria Luisa Castaldo

Lascia commento