Cronaca

Strage Latina. Stamattina i funerali di Capasso, il killer che aveva premeditato tutto. Lettere ai parenti e soldi per le esequie

luigi capasso carabiniere 2

 

Si svolgeranno questa mattina i funerali di Luigi Capasso, il carabiniere napoletano che due giorni fa ha ucciso le figlie , 14 e 8 anni, a Cisterna di Latina e poi si è tolto la vita. Poco prima aveva sparato anche alla moglie, che attualmente è ricoverata a Roma in condizioni gravissime. La cerimonia funebre si svolgerà presso la chiesa Missionari dei Sacri Cuori, a Secondigliano. Ancora da stabilire invece le esequie delle due vittime innocenti.

Emergono nuovi particolari

Inizialmente si è pensato che la strage fosse opera di un raptus, scatenato dall’ennesima lite con la moglie. La donna aveva già chiamato la polizia nel mese di gennaio per l’ennesimo gesto violento del marito e si era anche rivolta ad un legale per sperarsi definitivamente dall’uomo. Dai dettagli che emergono risulta però che l’uomo avesse premeditato tutto. All’interno dell’abitazione sono state infatti ritrovate una serie di lettere inviate ai familiari e un assegno di dieci mila euro. Questa somma, secondo le indiscrezioni, sarebbero servite per le spese funerarie. Un’indicazione chiara quindi, da parte di un uomo che già sapeva come sarebbe andata a finire. 

Il supporto psicologico

Un ulteriore dettaglio emerge da questa tragica vicenda. L’uomo qualche tempo fa avrebbe chiesto un alloggio in caserma, data la situazione critica che attraversava in famiglia. In casi del genere, l’arma dei carabinieri offre anche un supporto psicologico per affrontare la separazione. Supporto che il Capasso avrebbe però rifiutato. Difficile da dire a posteriori, ma un approfondimento sulla vicenda è doveroso, sopratutto se si suppone che tutto ciò poteva essere evitato.

Le condizioni della donna

La moglie, Antonietta è stata trasportata all’ospedale San Camillo di Roma e attualmente è in condizioni gravissime a causa dei ripetuti colpi di arma da fuoco subiti. Naturalmente la donna non sa della morte delle figlie.

 

Related posts

Casoria. Violenta rapina finisce nel sangue: proprietario colpito alla testa con il calcio della pistola

Antonio Pannella

Furto in banca “da film” ad Afragola: utilizzati tre pullman per bloccare la strada e una gru

Antonio Pannella

Provincia di Napoli. “Meglio il carcere che i domiciliari con lei”: 42enne evade e si fa arrestare

Gina Uliveto

Lascia commento