Cronaca

Acerra. Paninoteca “attaccata” sulla luce comunale: sequestro e arresto

acerra carabinieri

Acerra. Non aveva neanche il contratto per l’energia elettrica ed era “attaccata” sui pali della luce comunale: per questi motivi una nota paninoteca del centro è stata chiusa. Il gestore, un 32enne di Ercolano, è stato arrestato e questa mattina è stato svolto il processo per direttissima. La scoperta è stata effettuata dai Carabinieri della stazione di Acerra, guidati dal maresciallo Giovanni Caccavale.

I Militari dell’Arma a seguito di un controllo hanno scovato la truffa che andava avanti da alcuni mesi. La paninoteca non aveva infatti neanche un contratto attivo (e l’ultimo è risultato essere stato chiuso alcuni mesi fa). Secondo una stima dei tecnici dell’Enel, la truffa ammonterebbe a poco più di 20 mila euro. Il salato conto sarebbe quindi finito sulle casse comunali. La scoperta è stata effettuata ieri sera.

Questa è la seconda operazione messa in atto dai Carabinieri della locale stazione. La prima è stata svolta l’altra sera, quando i Militari dell’Arma hanno arrestato un uomo accusato di maltrattamenti ed estorsione ai danni della moglie.

Related posts

Casoria. La decisione del sindaco Fuccio in merito alla chiusura delle scuole

Antonio Pannella

Afragola-Coronavirus. Altra vittima per complicanze da Covid: sale a 4 il numero di deceduti

Gina Uliveto

“Allah Akbar”: il terrorista ha ucciso due ostaggi e ora chiede la liberazione dell’attentatore di Parigi

Antonio Pannella

Lascia commento