Cronaca

Creano un buco nel sottotetto per rubare gioielli: beccati dai carabinieri nel napoletano

Auto carabinieri estorsione brusciano

Bucano la parete di un’abitazione vuota per rubare gioielli: i carabinieri vengono allertati dai vicini e li beccano mentre tentano la fuga.

La dinamica

Il fatto è avvenuto in provincia di Napoli, a Volla, in via Carducci. A mettere in azione il piano sono stati in due, Luciano Benedetto, 35enne senza fissa dimora, e Marcello Merangolo, 25enne di via Carducci. Secondo una indiscrezione potrebbe essere stato quest’ultimo a sapere che l’abitazione era vuota, in quanto gli inquilini erano defunti. Hanno così pensato di realizzare un buco tra il sottotetto e la casa, con scalpello e martello, grazie al quale sono riusciti ad introdursi e rubare i gioielli conservati.

L’intervento

I vicini, insospettiti dai rumori, hanno allertato il 112 permettendo agli agenti di Torre del Greco di giungere in tempo. Infatti uno dei due era ancora in casa, mentre l’altro stava in quel momento tentando la fuga attraverso il foro.

Proprio vicino al foro c’era la busta che conteneva i preziosi, che sono stati restituiti alla proprietaria dell’abitazione, figlia dei defunti inquilini. I due fermati sono ora in attesa del rito per direttissima.

Articoli Correlati

Vaticano indaga su prete nel napoletano, accusato di pedofilia

Antonio Pannella

Brusciano. Spacciano crack a giovani del posto: arrestati in due

Antonio Pannella

Cosparge di benzina la madre e la nonna: pretendeva soldi per una cucina nuova

Antonio Pannella

Lascia un commento

*Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.