Attualità

Campania. Rientri dal Nord: spuntano i primi positivi al Coronavirus

coronavirus positivo

In migliaia stanno facendo ritorno alle proprie abitazioni in Campania da ogni parte dell’Italia. I controlli sembrano serrati sia nelle stazioni ferroviarie che in autostrada. I cittadini vengono sottoposti alla misurazione della temperatura con i termo-scanner, e se hanno 37,5 o più di febbre, gli viene effettuato il test rapido. Al momento sarebbero 14 i positivi su 60 test effettuati alla Barriera di Napoli. A rivelarlo è il giornalista di Tagadà, programma in onda su La7, Alessio Schiesari.

“Secondo quanto riferito dal medico dell’Asl di Caserta che si occupa dei test 14 persone sarebbero risultate positive ai test rapidi e quello che è sconcertante è che sarebbero 1 su 4, considerando che sono state controllate 60 persone”

I soggetto risultati positivi al test rapido, dovranno adesso effettuare il test tradizionale. Fino all’esito dello stesso sono trattati come soggetti contagiati e quindi dovranno osservare un periodo di quarantena e assoluto isolamento.

Il timore quindi che dalle Regioni del Nord potessero giungere soggetti positivi, era fondato. Fortunatamente, almeno oggi, i controlli sembrano essere davvero stringenti. Ci si augura che la stessa cosa venga fatta anche nei giorni a seguire.

Obbligo di quarantena per tutti

Resta comunque l’obbligo di quarantena e isolamento fiduciario per tutti coloro che sono rientrati in Campania da altre regioni. A stabilirlo è un’ordinanza regionale firmata dal Presidente Vincenzo de Luca.

Quasi fuori dal tunnel

Al momento la Campania sembra essere davvero prossima a raggiungere quota zero. Ieri, a fronte di quasi 4 mila tamponi, si sono registrati soli 14 casi positivi, per una percentuale al di sotto dello 0,4%. La preoccupazione però è dovuta a questa nuova Fase 2 che permette spostamenti all’intero del proprio comune e al ritorno di migliaia di cittadini da altre regioni. Secondo alcuni studiosi, basterà aspettare qualche giorno per capire quale sia stato l’effetto di questi ritorni e aperture.

Related posts

Ad Acerra si “gioca” con la lotta all’azzardo

Antonio Pannella

Coronavirus-Afragola: cresce ancora il numero di contagiati

Antonio Pannella

Casalnuovo. Caos all’ASL per il rinnovo esenzioni. Corcione: “Subito un tavolo tecnico-politico”

Antonio Pannella

Lascia commento