Dall'Italia

Faq Ministero Congiunti: quando saranno pubblicate?

faq ministero congiunti

Posso uscire per andare a trovare una fidanzata o un amico?” Si, no, forse. Questa è la domanda che si pongono milioni di italiani, che in questi giorni sono in attesa di conferme da parte del Governo. Una delle ricerche più frequenti sul web è proprio “Faq Ministero Congiunti“. Al momento però sul sito del Governo non c’è alcuna chiara risposta, anche se il nuovo decreto entrerà in vigore a partire da lunedì. Quindi mancano davvero poche ore, e i cittadini al momento brancolano nel buio.

Aggiornamento: sono state pubblicate le FAQ sul sito del Governo—-> Leggile qui.

Congiunti: chi sono?

Al momento quello che appare chiaro è che con la parola congiunti, non ci si riferisce solo a parenti, ma anche ad affetti stabili. Il vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri, nel corso di una intervista radiofonica ha parlato anche di amici. Nel corso di un’intervista il viceministro ha parlato di “amico vero, che non deve essere una scusa. C’è chi vive solo, è vedovo o magari ha bisogno di qualcuno che gli tenga il bambino. In mancanza dei nonni e babysitter, un amico è fondamentale“. Naturalmente come già detto, bisognerà attendere le Faq Ministero. 

Anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte aveva parlato di affetti stabili: e sicuramente amici e fidanzati rientrano in questo campo. Negli scorsi giorni sembra prossima la pubblicazione di una Faq Ministero, visto che erano trapelati voci dal Ministero della Salute. In realtà però nulla è stato pubblicato e i dubbi sono rimasti.

Faq Ministero Congiunti

Al momento non è chiaro tra quanto saranno pubblicati i chiarimenti, anche se si tratta probabilmente di una questione di ore. Da domani sera a mezzanotte, si prevede infatti un mini esodo di persone che dopo mesi di lontananza, vorranno certamente rivedere i propri affetti personali. Quindi risposte certe dovranno per forza arrivare in queste ore.

Pronti alla Fase 2?

Naturalmente se fosse confermata anche la possibilità di andare a trovare amici e parenti, potremmo dire addio ai controlli. Sarebbe infatti impossibile per le Forze dell’Ordine accertarsi se si sta realmente andando da un affetto caro oppure se si sta solo perdendo tempo in strada. Toccherà quindi ai cittadini rispettare le distanze di sicurezza ed evitare assembramenti all’interno dell abitazioni.

Related posts

Paura in Salento: ragazzo colpito da un fulmine e tromba d’aria distrugge alberi e pali

Antonio Pannella

Bollettino Lombardia Coronavirus oggi 5 Maggio: i dati ufficiali

Antonio Pannella

Bollettino Coronavirus oggi in Italia: i dati del 2 Maggio

Antonio Pannella

Lascia commento