Attualità

Coronavirus. Bisogna essere responsabili per sé e soprattutto per gli altri

cosa fare in caso di presunto contagio da coronavirus

Solo ieri il presidente della Regione Campania, con un video sui social, ha chiarito che la situazione, riguardante il Coronavirus, è grave. Perché questo messaggio, visto che già era chiaro che la situazione fosse grave? Probabilmente si tratta di un altro tentativo per far capire alla popolazione campana che bisogna rispettare qualche semplice regola, affinché il contagio non dilaghi e la situazione, entro qualche settimana, possa tornare alla normalità.

Speriamo che il messaggio servi, perché al momento non sembra che le persone abbiano capito l’entità di un possibile contagio di massa.

Ma il Coronavirus è una semplice influenza, nella maggior parte dei casi dura qualche giorno e poi passa“: è vero, assolutamente vero, se sei un giovane o una persona senza patologie gravi alle spalle. Ma bisogna prestare attenzione, almeno per una volta, a chi ci sta vicino, agli altri. Sareste contenti di trasmettere il virus ai vostri genitori, ai nonni, agli zii o ai nipotini, che a dispetto vostro, possono subire gravi conseguenze? Non credo, e allora perché si continuano a vedere comportamenti assolutamente irresponsabili?

Emergenza Coronavirus che rischia di essere fuori controllo

I bar nel weekend erano pieni di persone, le une vicine alle altre. Le persone continuano, senza un urgente e grave motivo, ad andare al Nord e poi tornare nelle proprie città, senza dare alcuna comunicazione agli enti preposti al controllo. In questo modo si mettono a rischio migliaia di persone. Sembra che ci sia chi addirittura nasconde figli o parenti appena rientrati dalla Lombardia in casa, quasi come latitanti, per non farli vedere ai vicini. Hanno paura della quarantena. manco fosse una misura restrittiva in qualche caverna. Nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di 14 giorni (e non 40) in casa, senza avere contatti fisici con altre persone: insomma nulla di impossibile da superare.

Per questo cerchiamo di comportarci da bravi e responsabili cittadini, per noi, ma soprattutto per gli altri.

Nel frattempo, ecco qualche piccola regola da seguire per cercare di limitare il rischio di contagio da Coronavirus.

Ecco le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Related posts

Acerra. Nomina scrutatori: ecco quando e qual è il compenso

Antonio Pannella

“Se Lui tornasse cosa gli chiederesti”

Antonio Pannella

Casoria. Questione Alenia-Inquinamento falde: dopo 5 anni tanti dubbi e poche certezze

Antonio Pannella

Lascia commento