Cronaca

Fermata la banca dei Bancomat. Sono ritenuti colpevoli di almeno tre colpi: Afragola, Acerra e Aversa

acerra-portato-via-bancomat (1)

Otto persone sono finite in carcere perchè ritenute gli autori di una serie di colpi messi a segno ai danni di alcuni istituti bancari tra la provincia di Napoli e la Caserta.

Gli otto, tra i 39 e i 55 anni, sono finiti in manette perchè ritenuti colpevoli di associazione a delinquere finalizzato alla commissione di reati contro il patrimonio, oltre a rapina aggravata, furto aggravato, ricettazione e riciclaggio. Gli arresti sono stati eseguiti dal personale della Squadra mobile della Questura di Napoli e Caserta, unitamente al personale del Commissariato di Aversa e ai Carabinieri della sezione operativa/Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Castello di Cisterna.

Le indagini

Le complesse indagini, coordinate dalla Procura di Napoli Nord, sono partite lo scorso 22 Ottobre dopo il tentativo di furto (poi andato male) del Bancomat della banca Unicredit ad Afragola (clicca qui per saperne di più). In quel caso operarono quattro degli otto arrestati, che bloccarono diverse strade della zona con un autobus e una macchina.

Il colpo milionario ad Aversa

Gli arrestati sono ritenuti colpevoli anche di altri colpi. Uno di questi, ovvero quello messo a segno ad Aversa, gli ha fruttato alcuni milioni di euro. Lo scorso 22 Novembre infatti riuscirono a portare via l’armadio blindato della filiale Unicredit situata in piazza Vittorio Emanuele. All’interno vi erano le cassette di sicurezza che contenevano denaro e oggetti preziosi per un valore di alcuni milioni di euro.

Il furto ad Acerra

A Settembre invece fu portato via il bancomat del banco di credito Popolare ad Acerra. In quel caso agirono con un camion di grosse dimensione munito di gru. All’interno dello sportello automatico vi erano 30 mila euro.

Il deposito

Le Forze dell’Ordine hanno anche scovato il deposito della banda, situato a Pomigliano d’Arco. All’interno gli agenti hanno ritrovato diversi mezzi pesanti, probabilmente rubati. Tra questi anche un autocarro con gru idraulica, che potrebbe essere stata utilizzata per altri colpi.

Related posts

Afragola. Arrestato il ras della 167 di Arzano: trovato in compagnia di una donna

Antonio Pannella

Coronavirus – Sciacalli all’opera. Attenzione ai falsi operatori che propongono tampone

Antonio Pannella

Rapina all’Ikea: oltre 100 mila euro il bottino, forse anche un basista. Rapinatori con pistole e kalashnikov.

Antonio Pannella

Lascia commento