Attualità

Caivano. Revocata l’interdittiva a Giuseppe Di Gennaro: “Fine di un incubo”

giuseppe di gennaro

Caivano. L’ordinanza di applicazione della misura interdittiva del divieto di esercitare determinate professioni, imprese o uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese – notificata lo scorso 2 Dicembre al presidente della società Di Gennaro S.p.A, Giuseppe Di Gennaro è stata revocata dai giudici della dodicesima sezione (collegio D), del Tribunale del Riesame di Napoli.

Il provvedimento di revoca è stato notificato dai Carabinieri al diretto interessato nel tardo pomeriggio di giovedì, a distanza di qualche ora dalla Camera di Consiglio tenutasi nella tarda mattinata. Con la revoca della misura interdittiva, che ha tenuto lontano dalla sua azienda il patron dell’holding Di Gennaro, si è chiuso un doloroso capitolo.

Le parole di Giuseppe Di Gennaro

Il patron chiaramente soddisfatto per la revoca ha affermato: “Dall’altra sera sono potuto rientrare in azienda, con rinnovata ed incondizionata stima nell’operato della magistratura tutta. Ho atteso fiducioso non senza angoscia ma, accompagnato dall’orgoglio di sapere che la mia azienda era condotta con dedizione e abnegazione dai miei due figli Chiara e Giancarlo. Ringrazio i più stetti collaboratori per la stima e l’affetto dimostrato”.

Ieri, l’epilogo finale, al termine di una serena discussione in Camera di Consiglio, nel corso della quale, i giudici del collegio D della dodicesima sezione del tribunale del Riesame (Presidente Maria Gabriella Pepe, Marina Cimma e Francesco Caramico D’Auria), sentiti i difensori del Di Gennaro e valutato gli atti nel frattempo depositati, hanno ritenuto revocare l’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, mettendo così fine ad un incubo, durato quasi 60 giorni.

La Di Gennaro S.p.A. si mette quindi alle spalle un butto periodo e torna a guardare al futuro.

Related posts

Acerra. I consiglieri Auriemma e Stompanato devolvono i loro gettoni di presenza.

Antonio Pannella

Cosa fare in caso di presunto contagio di Coronavirus. La prima regola è non andare al Pronto Soccorso

Antonio Pannella

Casoria. Ecco le nostre domande sulla presunta bonifica del sito Alenia Aermacchi

Redazione L'Indisponente

Lascia commento