Cronaca

Casoria. Aggredì un ragazzo perchè gli aveva chiesto di abbassare la voce: via al processo

Una violenza inaudita peggiorata, se possibile, anche dal futile motivo. Questo quanto avvenuto all’Uci Cinema di Casoria la notte del 26 Agosto del 2016, quando un 28enne di Giugliano, Giovanni D.N. aggredì un ragazzo alle spalle, per poi colpirlo ripetutamente con pugni e calci.

I fatti

I ragazzi protagonisti della vicenda era appena usciti dalla sala numero 3 dell’Uci Cinema di Casoria dopo aver visto un film. Durante la proiezione la vittima aveva chiesto a quello che sarebbe diventato il suo aggressore di abbassare il tono della voce così da poter seguire il film. Una richiesta che evidentemente non è piaciuta al 28enne di Giugliano, che per tutto il film ha covato la sua rabbia per poi sfogarla all’uscita. dal filmato si vede la vittima uscire con una sua amica dalla sala, quando viene sorpreso alle spalle da un violento calcio, poi la serie di colpi. A dividere i due c’è un altro ragazzo, amico dell’aggressore che dopo qualche secondo riesce a dividerli e a portarlo lontano.

Ad assistere alla scena ci sono diverse persone, tra cui tre ragazze, due amiche dell’aggressore e l’amica della vittima.

Il processo

Subito dopo la vittima fu condotta presso il pronto soccorso di una struttura ospedaliera dove venne medicato e refertato. Da lì scattò anche la denuncia che poi dopo circa tre anni e diversi rinvii ha portato all’inizio del processo, iniziato qualche giorno fa al dinanzi al Giudice di Pace di Casoria. Una sofferenza nella sofferenza per la vittima che si è ritrovato dopo oltre anni a dover rivivere quei momenti terribili. Un tempo decisamente troppo lungo.

Related posts

Vertenza Cub. Si aprono spiragli dopo le 80 ore di protesta

Antonio Pannella

Acerra. Ancora un incidente: auto si schianta contro negozio

Antonio Pannella

Nola. Arrestati due spacciatori: beccati dai Carabinieri sulla 7Bis

Antonio Pannella

Lascia commento