Sport

Acerra. Ciclone Sporting Tigre: in arrivo anche Coletta

sporting tigre. arriva giovanni coletta

Che lo Sporting Tigre facesse sul serio era chiaro, ma la principale forza della società acerrana è quella di non accontentarsi mai. E lo dimostra giorno dopo giorno. Poteva fermarsi dopo aver formato un gruppo societario solido e preparato, ma non lo ha fatto. Poteva dedicarsi principalmente alla preparazione fisica per il campionato, ma ha continuato a costruire legami con le società del mondo del Futsal (in ultimo il gemellaggio con l’Atletico Marcianise). Potevano essere pienamente soddisfatta di un gruppo di calcettisti che sembrano il cocktail perfetto: ragazzi giovani e e di sicuro avvenire insieme a dei giocatori qualità fisiche e tecniche di primo piano e che hanno anni di esperienza sia in Serie D che nelle categorie superiori. Ma lo Sporting Tigre non lo ha fatto e per questo ha deciso che per completare il suo personale mosaico mancava ancora un tassello: Giovanni Coletta.

Conosciamo Coletta

Coletta è un classe 92, e ricopre la posizione di centrale difensivo. Nel corso della sua carriera si è fatto notare nel mondo del Futsal sia per la sua esperienza con il Club Paradiso in C2, poi è alla A.S.D. Cantera dove ha dato un forte contributo per la vittoria dei Play-off e guadagnarsi quindi la C2. Quindi un altro giocatore di categoria superiore che però decide di giocare in Serie D.

Le prime parole di Coletta

“Nessun calcettista vuole scendere di categoria, ma il progetto interessante e serio come quello dello Sporting Tigre Acerra, mi ha convinto ad iniziare questa nuova avventura, che affronterò con grinta e determinazione. Con questo gruppo, dove ci sono tanti amici, credo che per me allenarmi e giocare sarà un gran divertimento. Naturalmente voglio dimostrare tutte le mie doti e arrivare in vetta alla classifica”.

La soddisfazione della società

Il Direttore Sportivo Iorio e il Presidente Tufano sono entrambi sulla stessa linea d’onda: “Stiamo facendo buone scelte, e continueremo a farle. Ma siamo consapevoli che sarà il rettangolo di gioco a parlare. Quest’anno per noi è particolarmente fondamentale e faremo di tutto, insieme al mister Sprone, per raggiungere gli obiettivi prefissati. I calcettisti ma soprattutto Acerra meritano tanto e noi non ci tireremo indietro. Abbiamo già dato un forte segnale con il primo, e storico, gemellaggio In italia e tante bellissime novità, di cui ancora non possiamo parlare, sono in arrivo”.

Grande soddisfazione anche per il presidente onorario Giulio Stompanato: “Sino ad ora ho conosciuto tante belle persone, e la fiducia che nutro nella società è forte. Tutto quello che è stato svolto dall’inizio ad oggi è solo da ammirare, un gruppo dirigenziale unito e ragazzi pieni di carisma e tanta voglia di giocare. All’inizio ero un po’ scettico, ma adesso posso dire che sono felice di aver accettato la richiesta del presidente Gianluca Tufano di entrare a far parte di questa società. Dal mio canto posso dire che sicuramente ci sarà il massimo appoggio per i nuovi progetti, non solo calcistici, e per le tante novità in arrivo“.

Related posts

Gaffe a Sky per Ilaria D’Amico: confonde Sarri con uno storico tifoso del Napoli. “Il direttore: “Chiedo scusa”

Antonio Pannella

“È stata una vera caccia al napoletano. I bambini piangevano. Loro avevano delle mazze”

Antonio Pannella

Lo Sporting Tigre non si ferma più: dalla C2 arrivano Migliore e Vecchiarelli

Antonio Pannella

Lascia commento