Cronaca

Nola. Magnete sul contatore: ai domiciliari un 40enne

Nola furto energia elettrica

Proseguono le ricerche dei Carabinieri alla caccia dei “furbetti” dell’energia elettrica. da alcune settimane infatti sembra che le Forze dell’Ordine abbiano intensificato i controlli contro gli esercizi commerciali che rubano l’energia elettrica, sia attaccandosi alla corrente pubblica, sia manomettendo il contatore con un magnete. Proprio quest’ultimo escamotage è stato utilizzato dal gestore di un bar di Nola.

I fatti

L’uomo, un 40enne di Castel Volturno aveva infatti utilizzato la tecnica del magnete sul contatore dell’energia elettrica, così da diminuire illegalmente i consumi. Il “trucchetto” è stato però scoperto dai Carabinieri della locale stazione, che dopo le formalità di rito lo hanno arrestato. Al momento il 40enne si trova agli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.

I tecnici dell’Enel, che solitamente accompagnano le Forze dell’Ordine in queste operazioni, hanno stimato che il danno ammonta a circa 42 mila euro. Naturalmente il magnete è stato rimosso.

Anche a Casalnuovo di Napoli è stata scoperta una trattoria che a differenza di questo bar, aveva attaccato il proprio contatore alla corrente pubblica. Clicca qui per saperne di più. 

Related posts

Afragola. Coppia di fratelli in manette: sono accusati di spaccio

Redazione L'Indisponente

Nolano. Minacciava la madre e le estorceva soldi: arrestato dai Carabinieri

Antonio Pannella

Arrestato calciatore napoletano per spaccio di cocaina: per lui gli arresti domiciliari

Antonio Pannella

Lascia commento