Cronaca

Acerra. Furti e devastazione alle isole ecologiche

acerra furti isola ecologica

Acerra. Ancora una volta le due isole ecologiche della città sono state razziate. Un fatto che ormai non sembra neanche essere più una novità, vista la periodicità con cui accade.

Gli episodi di questa notte

I furti si sono registrati intorno alle 23. La prima ad essere stata presa di mira è quella situata in località Frassitelli. Qui è stato portato via il sistema di videosorveglianza (quindi anche i filmati del raid) e alcuni elettrodomestici depositati tra i rifiuti ingombranti. Da quanto risulta, il sistema d’allarme è scattato, allertando i responsabili della Tekra che hanno a loro volta allertato le Forze dell’Ordine.

Il secondo blitz è stato invece messo in atto nella’Isola Ecologica in località Mulino Vecchio. Non è chiaro se sia stato messo in atto dagli stessi delinquenti, anche se è difficile credere alla coincidenza. Qui i ladri hanno dovuto “accontentarsi” di alcuni elettrodomestici depositati tra i rifiuti ingombranti. Qui i danni sembrano minori tanto che la struttura dovrebbe riaprire domani.

Le indagini

Su due casi stanno lavorando sia i Carabinieri che la Polizia di Stato. Da quanto risulta sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Scientifica per effettuare i rilievi del caso.

Le reazioni

Sull’episodio è intervenuto anche il primo cittadino Raffaele Lettieri che, dopo un sopralluogo sulle due isole ecologiche, dichiara: “Abbiamo subito l’ennesimo attacco che vuole per forza compromettere quelli che sono i risultati della raccolta differenziata di Acerra. Non consentiremo a questi criminali di riuscire ad ostacolare i progetti di questa città. Andiamo avanti, questi non ci fermeranno”. Il sindaco Lettieri parla quindi di una regia criminale dietro ai due raid.

Sulla stessa linea anche il presidente del Consiglio Andrea Piatto, che sui social commenta così l’episodio: “Dopo ed insieme ai roghi, brutte e strane vicende. Su cui va fatta urgente chiarezza”.

Anche il vice sindaco e assessore all’Ambiente Cuono Lombardi crede all’ipotesi che i due raid siano strumentali: “I buoni risultati sulla raccolta iniziano a dare fastidio! Noi continuiamo a lavorare per raggiungere gli obbiettivi insieme ai cittadini onesti senza fermarci!

I precedenti

L’amministrazione comunale sembra propendere per l’ipotesi che dietro ai due furti ci sia l’intenzione di sabotare la raccolta differenziata della città. Una pista certamente plausibile, anche se c’è da dire che le due isole hanno già subito furti e danneggiamenti. L’ultimo ai danni dell’isola in località Frassitelli risale infatti alla fine dello scorso anno. In quel caso i ladri danneggiarono la sbarra e la porta d’ingresso, causando a quanto sembra anche diversi danni all’interno dell’isola. I delinquenti portarono via anche i telecomandi dei condizionatori e il sistema di registrazione DVR, utilizzato per connettere tutte le camere e salvare i filmati ripresi.

 

Fonte foto: Profilo social Sindaco di Acerra

Related posts

Afragola. Stecche di sigarette di contrabbando nell’armadio: due donne nei guai

Antonio Pannella

Acerra. Incendio e colpi di pistola contro la casa di un’avvocatessa: 5 in manette

Antonio Pannella

Coltelli, manganelli, mazze da baseball e tirapugni: l’arsenale di una maxi baby gang. Fermati in 19

Antonio Pannella

Lascia commento