Cultura Eventi

Botticelli a Palazzo Zevallos: in mostra il Compianto sul Cristo morto

Botticelli a Palazzo Zevallos: in mostra il Compianto sul Cristo morto

Il Palazzo Zevallos Stigliano, situato in via Toledo a Napoli, ospita fino al 29 Settembre l’opera di Sandro Botticelli “Compianto sul Cristo morto”. Il dipinto è solitamente custodito presso il Museo Poldi Pezzoli di Milano. L’arrivo di questo capolavoro dalla città lombarda segna la nona edizione della rassegna “L’Ospite illustre” che propone, nelle sedi espositive di Intesa Sanpaolo, un’opera di rilievo in prestito temporaneo da prestigiosi musei italiani e stranieri.

Palazzo Zevallos

Il primo proprietario del complesso fu Giovanni Zevallos, un ricco mercante spagnolo, che fece realizzare il palazzo nel 1639. Successivamente la dimora fu venduta ad una famiglia delle Fiandre: i Vandeneynden. Nel 1688 una delle figlie del capostipite, Giovanna, ebbe in eredità il palazzo in seguito alla sua unione con Giuliano Colonna. Dunque la proprietà passo ai Colonna di Stigliano. Il complesso divenne noto come Palazzo Zevallos Stigliano. Sul finire dell’Ottocento la Banca Commerciale Italiana iniziò le trattative d’acquisto e, in seguito alla fondazione di Intesa Sanpaolo, la proprietà passò a quest’ultima. Palazzo Zevallos Stigliano ospita capolavori di Vincenzo Gemito, opere della scuola di Posillipo e il grande capolavoro di Caravaggio il “Martirio di Sant’Orsola“.

Compianto sul Cristo morto

Il “Compianto sul Cristo morto” raffigura il momento in cui Gesù, fatto scendere dalla croce sul Golgota, sta per essere deposto nel sepolcro. Il suo corpo senza vita è tenuto in grembo dalla madre, la quale – a causa del dolore – è svenuta. Ella è sorretta da Giovanni Battista che si trova alle sue spalle. Maria Maddalena teneramente abbraccia i piedi di Cristo. Dietro le tre figure in primo piano, al vertice di una piramide immaginaria, c’è Giuseppe. Egli sorregge i simboli della passione di Gesù: la corona di spine e i chiodi. L’artista Sandro Botticelli realizza quest’opera colma di pathos nei primi anni del Cinquecento, al termine della sua carriera. L’opera fu identificata da Giorgio Vasari su un altare della chiesa di Santa Maria Maggiore a Firenze.

La mostra

Sarà possibile ammirare l’opera di Sandro Botticelli, fino al 29 Settembre, dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 19. Per coloro che preferiscono recarsi a Palazzo Zevallos nel weekend l’ingresso è programmato dalle ore 10 alle ore 20. È previsto l’acquisto di un solo biglietto con il quale si potranno visitare sia le sale del Palazzo che le mostre temporanee. Sul sito Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano sono fornite dettagliatamente tutte le informazioni riguardo accesso, costo del biglietto ed eventuali agevolazioni.

 

Leggi anche Parco del Pausilypon al tramonto: visite guidate fino a Settembre

Related posts

Il cinema a Capodimonte: sei giorni di proiezioni gratuite all’aperto

Ilaria Luisa Castaldo

Acerra. “Il Curriculum ai tempi dei social”: domani mattina interessante evento al Castello

Antonio Pannella

Restauro dei furti d’arte: la mostra dell’Università Suor Orsola Benincasa

Ilaria Luisa Castaldo

Lascia commento