Cronaca

Sant’Antimo. Picchia moglie e figlio: 47enne ai domiciliari

picchia moglie e figlio sant'antimo

I Carabinieri della Tenenza di Sant’Antimo hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli Nord dopo indagini dell’Arma.

I fatti

L’arrestato è un agente di commercio 47enne incensurato del luogo. Per lui le accuse sono di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violazione degli obblighi di assistenza familiare ai danni della ex moglie 43enne e del figlio14 enne.

Sin dai primi giorni di matrimonio, (avvenuto nel 2004), il 47enne aveva messo in atto azioni violente e vessatorie nei confronti della moglie. L’uomo l’aveva infatti picchiata, anche con calci e pugni. Le violenze erano anche psicologiche, offendendone decoro e dignità e procurandole lesioni.

Anche con il figlio

Lo stesso atroce trattamento è stato riservato anche al figlio della coppia, di soldi 14 anni. Il ragazzo è stato costretto ad assistere ai maltrattamenti della madre, e di recente era stato oggetto di violenze fisiche e verbali. Le vessazioni gli avevano procurato inoltre uno stato di ansia reattivo.

Non è purtroppo il primo episodio che avviene a Sant’Antimo di violenza in ambito familiare. Solo qualche settimana fa un uomo ha prima picchiato la moglie e poi minacciato anche la suocera. (Clicca qui per saperne di più)

Articoli Correlati

Torre del Greco. Chiede un passaggio ad un automobilista e poi tenta di rubargli il marsupio: arrestato

A.P.

Da Giugliano a Napoli per rubare dalle auto in sosta: beccati due fratelli

A.P.

Far west nel Napoletano. Rapinatori bloccano la strada e sparano tre volte

A.P.

Lascia un commento

*Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.