Cronaca

Panico sul lungomare di Napoli: 6 colpi sparati. Preso il “pistolero”: ecco perché ha sparato

Terrore Napoli

Nelle prime ore della mattinata odierna, all’esito di indagine coordinata dalla VII Sezione della Procura della Repubblica di Napoli, coordinata dal Procuratore Aggiunto Rosa Volpe e dal Sostituto Procuratore Ludovica Giugni, la Compagnia Carabinieri di Napoli Centro ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di un indagato gravemente indiziato di detenzione e porto illegale di armi (artt. 10,12, 14 L. 497/74).

L’indagine è partita dopo la sparatoria avvenuta in via Chiatamone la sera dello scorso 8 Aprile. In quel caso una folla terrorizzata di persone che stavano passando una tranquilla domenica a Napoli, furono costrette a scappare.

Ecco cosa è successo

L’indagato si trovava in compagnia della ragazza. Giunge nei pressi di un ristorante e parcheggia il motorino, lasciandolo in custodia ai parcheggiatori abusivi. Una volta terminata la serata, esce e si accorge che il motorino non c’è più. Per questo motivo inizia un litigio con i parcheggiatori presenti, intimandoli di “far uscire” il mezzo. I due a questo punto se ne vanno. Circa un’ora dopo però il ragazzo torna a bordo di un’auto impugnando una pistola per minacciare e punire i parcheggiatori. Vengono esplosi sei colpi di pistola (il sopralluogo effettuato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli ha permesso di repertare nr. 6 bossoli a fondo percosso “S&B 03-16” calibro 9×21). Subito dopo l’indagato è tornato sull’auto e si è allontanato. Le forze dell’ordine hanno incrociato tutti i dati e i filmati relativi alla zona, riuscendo a risalire prima all’auto su cui era giunto e poi al ragazzo che ha esploso i sei colpi.

Il panico

Nel frattempo però migliaia di persone, dopo aver sentito l’esplosione dei proiettili si erano date alla fuga, riversandosi sul lungomare.

 

Related posts

Si spara ancora a Brusciano: 4 colpi poi la fuga. Emergenza criminalità

Antonio Pannella

Casoria. Revolver in macchina e centinaia di cartucce: arrestato 36enne

Antonio Pannella

Tragedia di Qualiano: arrestato il 37enne che ha ucciso sua madre dopo un’intensa giornata di tensione

Antonio Pannella

Lascia commento