Fit Lab - Allena la tua salute Salute e Benessere

La connessione tra occhi e postura: a spiegarla Mondo Fit Lab

occhi-e-postura-1200x600

Le cause dei malesseri legati alla postura fanno riferimento a svariate cause scatenanti, spesso anche sottovalutate, come gli occhi ad esempio. Ma come interagiscono e si influenzano gli occhi e la postura?

Che cos’è la vista

Innanzitutto bisogna fare una distinzione essenziale tra la vista e visione:

  • La VISTA è l’abilità che ci consente di riconoscere un semplice stimolo luminoso per poi trasformarlo in stimolo nervoso. La vista si misura in decimi, 10/10 è il valore minimo per una visione da considerarsi soggettivamente normale e accettabile.
  • La VISIONE (appresa) racchiude  l’insieme di quelle abilità che ci consentono di identificare, elaborare e capire quello che ci circonda.

Vedere significa:

  • Riconoscere
  • Coordinare
  • Confrontare
  • Elaborare cognitivamente e immagazzinare

Tra la nostra vista e la postura del nostro corpo corre una relazione più stretta di quanto non si pensi ed occhi e postura sono tra loro strettamente correlati.

occhi-postura-300x212

L’ occhio è il principale organo sensoriale del Sistema Tonico Posturale, il recettore visivo fornisce l’80% delle informazioni esterocettive.

Alterazioni visive possono causare una posizione anomala del capo messa in atto per compensare le disfunzioni del sistema visivo, come ad esempio forzare il collo per scorgere qualcosa che vediamo male. Per la precisione da un punto di vista posturale , il recettore visivo può comportarsi come:

  • Adattivo: funge, quindi, da tampone di un alterazione che viene dal basso, ad esempio dal piede o dalla bocca.
  • Causativo: responsabile dello squilibrio posturale, causato da difetti di rifrazione non corretti, alterazioni della motilità oculare, riduzioni delle ampiezze fusive.

Un lieve astigmatismo o uno strabismo possono costringere il collo ad una posizione scorretta, così come stanchezza e rossore oculare, difficoltà di concentrazione, visione sfuocata e sdoppiata sono solo alcuni dei campanelli d’allarme. È consigliato, quindi, eseguire un accurato controllo oculistico e ortottico (e se necessario eseguire sedute di Rieducazione visiva (Visual Training).

Che cos’è il Visual Training?

Il Visual Training racchiude una serie di esercizi visivi e visuo-motori, mirati al miglioramento  delle  funzioni degli occhi. Attraverso specifici esercizi, oltre a potenziare la visione, eliminando i sintomi, si potrà correggere la postura, migliorare e velocizzare la lettura, allenare la concentrazione e l’apprendimento.

Oltretutto il Visual training è utilizzato nell’attività sportiva per migliorare e potenziare le abilità visuo-motorie in alcuni sport in cui la coordinazione oculo-manuale è fondamentale. Ad esempio nel basket le abilità visuo-motorie sono indispensabili per gestire il rimbalzo della palla e allo stesso tempo percepire la disposizione dei compagni e degli avversari nello spazio attorno a se stessi.

Segui i nostri consigli anche sulla nostra pagina Facebook, oppure su www.mondofitlab.it

Related posts

Il digiuno non è una strategia per 5 motivi

Alfonso Rea

Lo stress cronico e i sintomi inspiegabili: come iniziare a combatterli

Gina Uliveto

Ad Acerra arriva il “plogging”: allenarsi salvaguardando l’ambiente

Gina Uliveto

Lascia commento